Come attestarsi

L'ART. 79 DEL DPR 207/2010
L'articolo 79 del DPR 5 ottobre 2010, n. 207 è il fulcro dell'intero regolamento. Infatti in esso si descrivono i requisiti che le imprese devono rispettare per essere qualificate. Si tratta di requisiti di ordine speciale suddivisi in quattro argomenti che si aggiungono al requisito qualità (art. 63) a partire dalla classifica III (fino ad euro 1.032.000,00).

Sistema Qualità (art. 63)
Capacità economica e finanziaria
Idoneità tecnica ed organizzativa
Adeguata dotazione di attrezzature tecniche
Adeguato organico medio annuo

Per una maggior chiarezza abbiamo realizzato, di seguito, una serie di esempi utili.
Con l'entrata in vigore del D.lgs. 152, dal 17/10/2008, il periodo in esame, transitoriamente fino al 31/12/2011, è riferito agli ultimi 10 anni.
I documenti (bilanci, dichiarazioni IVA, modelli 740, modelli 750, modelli unici, certificati dei lavori eseguiti, ecc.) da prendere a base per la verifica del possesso dei requisiti sono relativi a periodi diversi e precisamente:
  1. i documenti tributari e fiscali riferiti ai migliori cinque esercizi annuali del decennio antecedente la data di stipula del contratto con la SOA, che, alla stessa data, risultino depositati
  2. i certificati dei lavori eseguiti: relativi al periodo temporale costituito dai dieci anni immediatamente antecedenti la data di stipula del contratto con la SOA;

Sistema Qualità
Il requisito si dimostra con il possesso da parte dell'Impresa del Sistema Qualità aziendale previsto dalla normativa UNI EN ISO 9001:2000 rilasciata da soggetto accreditato.
E' importante sottolineare che per attestazioni nelle classifiche I e II (appalti fino a € 516.000) tale requisito non sarà mai necessario (tranne che le imprese in possesso di tali classifiche non vogliano partecipare ad una gara in Associazione Temporanea – verticale o orizzontale che sia – di importo pari o superiore a quello sopraindicato).

Capacità economica e finanziaria
I requisiti di adeguata capacità economica e finanziaria si dimostrano con:
  1. idonee referenze bancarie;
    Le referenze bancarie possono essere dimostrate attraverso dichiarazione da parte di un istituto bancario.
  2. Cifra d'affari;
    La cifra d'affari deve coprire al 100 % la somma degli importi delle qualificazioni richieste nelle varie categorie;
  3. Capitale netto;
    Il capitale netto, deve risultare positivo nell'ultimo bilancio approvato;
N.B.: il capitale netto è costituito dal totale della lettera A) del passivo dello stato patrimoniale di un bilancio. 

Idoneità tecnica ed organizzativa
Per dimostrare l'idoneità tecnica ed organizzativa sono necessari i seguenti requisiti:
  1. Presenza di idonea direzione tecnica
  2. L'esecuzione dei lavori realizzati in ciascuna delle categorie oggetto della richiesta, deve essere di importo complessivo non inferiore al 90% dell'importo richiesto nella stessa classifica;
    Somma importi lavori per categoria pari o maggiori del 90% di importo classifica richiesta
  3. L'esecuzione di almeno un singolo lavoro per ogni categoria oggetto della richiesta, di importo non inferiore al 40% dell'importo della classifica richiesta,
    in alternativa,
    l'esecuzione di almeno due lavori della stessa categoria di importo complessivo non inferiore al 55% dell'importo della classifica richiesta,
    in alternativa,
    l'esecuzione di almeno tre lavori della stessa categoria di importo complessivo non inferiore al 65% dell'importo della classifica stessa;
N.B.: L'esecuzione dei lavori i cui importi si utilizzano per la verifica dell'idoneità tecnica ed organizzativa, deve essere documentata attraverso i certificati lavoro.

E' possibile concorrere alla capacità tecnica ed organizzativa anche con lavori dimostrati dall'impresa affidati ad altre imprese della cui condotta è stato responsabile uno dei propri direttori tecnici.

Adeguata dotazione di attrezzature tecniche
L'adeguata attrezzatura tecnica consiste nella dotazione stabile di attrezzature, mezzi d'opera ed equipaggiamento tecnico, in proprietà in locazione finanziaria o a noleggio (esclusivamente a freddo), dei quali sono fornite le essenziali indicazioni identificative.
L'attrezzatura tecnica, sotto forma di ammortamenti, canoni di locazione finanziaria e canoni di noleggio, riferiti al quinquennio deve incidere per almeno il 2% sulla cifra d'affari.
Questa incidenza dovrà essere costituita per almeno il40% (0,8%) dagli ammortamenti e dai canoni di locazione finanziaria.
Se si ha un contratto di noleggio pari o superiore ai cinque anni è possibile assimilarlo ai canoni di locazione.
ammortamenti + locazioni finanziarie + noleggi maggiore o uguale al 2% della cifra d'affari
inoltre:
ammortamenti + locazioni finanziarie + noleggi pari o superiori ai 5 anni maggiore o uguale ai canoni di solo noleggio
Qualora l'attrezzatura fosse inferiore alla percentuale del 2% della cifra d'affari, quest'ultima è figurativamente e proporzionalmente ridotta in modo da ristabilire la percentuale richiesta.

Adeguato organico medio annuo
E' dimostrato dal costo complessivo sostenuto per il personale dipendente, composto da retribuzione e stipendi, contributi sociali e accantonamenti ai fondi di quiescenza, non inferiore al 15% della cifra d'affari in lavori effettivamente realizzata, di cui almeno il 40% per personale operaio. In alternativa l'adeguato organico medio annuo può essere dimostrato dal costo complessivo sostenuto per il personale dipendente assunto a tempo indeterminato non inferiore al 10% della cifra d'affari in lavori, di cui almeno l'80% per personale tecnico laureato o diplomato.

Prima verifica
Costo personale maggiore o uguale al 15% della cifra d'affari
Il costo del personale dipendente deve essere formato da almeno il 40% di costo per personale operaio

Seconda Verifica (se la prima ha avuto esito negativo)
Costo personale dipendente assunto a tempo indeterminato maggiore o uguale al 10% della cifra d'affari.
Il costo del personale deve essere formato da almeno l' 80% di costo personale tecnico.